Comunicati

EPS EQUITA PEP SPAC 2: COMUNICAZIONE RELATIVA AI “WARRANT EPS2 S.p.A.”

Milano, 15 novembre 2019 – Come noto, l’Assemblea dei Soci di EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS 2”) in data 7 novembre 2019 ha preso atto della decadenza dei “Warrant EPS2 S.p.A.” (già oggetto di sospensione dalle negoziazioni nel mercato AIM Italia a tempo indeterminato, come da provvedimento n. 8598 del 22 ottobre 2019 emesso da Borsa Italiana S.p.A.) con effetto dalla data del 10 novembre 2019 (termine entro il quale la Società avrebbe dovuto realizzare un’Operazione Rilevante) e deliberato la conseguente revoca della delibera assembleare di aumento di capitale al servizio dei predetti warrant con effetto in pari data. Inoltre, Borsa Italiana con provvedimento n. 8603 dell’11 novembre 2019 ne ha disposto, a decorrere dalla seduta del 12 novembre 2019, la revoca dalle negoziazioni nel mercato AIM Italia.

Al riguardo, si comunica che, con Record Date 18 novembre 2019, tutti i “Warrant EPS2 S.p.A.” presenti sui saldi degli intermediari depositari saranno annullati.

*   *   *   *

AVVIO DEL PERIODO DI ESERCIZIO DELLE OPZIONI DI VENDITA DALL’11 NOVEMBRE 2019

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A.

AVVIO DEL PERIODO DI ESERCIZIO DELLE OPZIONI DI VENDITA DALL’11 NOVEMBRE 2019

ISCRIZIONE PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DI MILANO DELLE DELIBERE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 7 NOVEMBRE 2019

MODALITÀ E TERMINI PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO

 

Milano, 8 novembre 2019 – EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (di seguito “EPS 2” o la “Società”), SPAC (Special Purpose Acquisition Company) quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, rende noto che in data odierna sono state iscritte presso il Registro delle Imprese di Milano le delibere assunte dall’Assemblea degli azionisti della Società in data 7 novembre 2019 in sede straordinaria aventi ad oggetto, tra l’altro, l’introduzione di talune modifiche allo Statuto sociale di EPS 2, ivi incluse, in particolare: (i) la proroga del termine di durata della Società al 31 dicembre 2020 e (ii) l’eliminazione dell’articolo 6.2 dello Statuto sociale, tutte delibere funzionali a consentire l’esecuzione del piano di acquisto di azioni proprie autorizzato sempre dalla suddetta Assemblea degli azionisti in sede ordinaria. Come già richiamato nelle precedenti comunicazioni, gli azionisti che aderiranno al piano di acquisto di azioni proprie approvato dall’Assemblea avranno certezza di liquidare l’investimento a Euro 10,00 per azione entro il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo a tale data. Tale soluzione offre quindi maggiori certezze in termini temporali ed economici, rispetto alle tempistiche più incerte e al procedimento più complesso che troveranno altrimenti attuazione in caso di scioglimento e liquidazione della Società.

****

Avvio del periodo di esercizio delle Opzioni di Vendita

Come già comunicato in data 7 novembre 2019 ad esito dell’Assemblea degli azionisti, si ricorda, che tutti gli azionisti titolari di azioni ordinarie avranno diritto di esercitare dall’11 novembre 2019 al 9 dicembre 2019 (estremi compresi) un’opzione di vendita nei confronti di EPS 2 al prezzo di Euro 10,00 per ciascuna azione ordinaria interamente liberata da questi posseduta (l’“Opzione di Vendita”). Il relativo regolamento avverrà il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo qualora per cause contingenti non si potesse procedere in tale data.

Equita SIM S.p.A. è l’intermediario incaricato per effettuare gli acquisti delle azioni proprie in esecuzione della richiamata delibera dell’Assemblea degli Azionisti.

Il modulo per l’esercizio dell’Opzione di Vendita è disponibile sul sito internet della Società all’indirizzo www.epspac2.it. (Sezione Corporate Governance – Assemblea).

****

Modalità e termini per l’esercizio del diritto di recesso

Azionisti legittimati al recesso

I titolari di azioni ordinarie EPS 2 che non abbiano concorso all’approvazione della delibera di Assemblea straordinaria relativa alla proroga del termine di durata della Società al 31 dicembre 2020 sono legittimati a esercitare, a partire dalla data odierna e fino al 23 novembre 2019 (estremo incluso) (il “Termine”), il diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2437, secondo comma, lett. a), cod. civ. Si ricorda che, come deliberato dall’Assemblea degli Azionisti in data 7 novembre 2019, la Società sarà posta in scioglimento in caso di mancato raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto da parte della Società, ovvero qualora tale riscatto non sia perfezionato, per qualsivoglia ragione, con riguardo a tutte le azioni ordinarie in circolazione entro il 31 dicembre 2019: in quest’ultimo caso, ai sensi dell’art. 2437-bis, ultimo comma, cod. civ., le dichiarazioni di recesso eventualmente già formulate saranno considerate prive di efficacia, con conseguente incertezza sui valori di liquidazione delle azioni detenute dei soci recedenti; valori che saranno determinati nell’ambito e secondo i termini e le modalità del procedimento “ordinario” di liquidazione.

Valore di recesso

Come già comunicato in data 21 ottobre 2019, si ricorda che il valore unitario di liquidazione delle azioni ordinarie della Società per le quali sarà esercitato il diritto di recesso è stato determinato in misura pari a Euro 10,00 (dieci/00) per ciascuna azione ordinaria. Per maggiori informazioni sulla determinazione del valore di liquidazione delle azioni ordinarie della Società ai fini del recesso, si rinvia alla Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione Relazione sul valore di liquidazione delle azioni ordinarie di EPS 2 in caso di recesso, disponibile, unitamente ai pareri del Collegio Sindacale e di EY S.p.A., presso la sede sociale di EPS2 e consultabile sul sito internet della Società all’indirizzo www.epspac2.it (Sezione Corporate Governance – Assemblea).

Procedura per l’esercizio del diritto di recesso

Per poter esercitare il diritto di recesso, l’azionista deve: (i) aver detenuto le azioni ordinarie per le quali intenda esercitare il recesso al momento dell’Assemblea straordinaria; (ii) non aver concorso in Assemblea all’approvazione della delibera relativa alla suddetta proroga del termine di durata della Società; e (iii) aver detenuto tali azioni ininterrottamente dal momento dell’Assemblea straordinaria alla data in cui esercita il diritto di recesso.

Sul punto, si ricorda che, in conformità a quanto previsto dall’art. 127-bis, comma 2, D.Lgs. 58/1998 (il “TUF”), colui a favore del quale sia effettuata, successivamente alla data di cui all’art. 83-sexies, comma 2, TUF (record date) e prima dell’apertura dei lavori dell’Assemblea straordinaria, la registrazione in conto delle azioni è considerato non aver concorso all’approvazione delle deliberazioni assunte nella predetta Assemblea.

Il diritto di recesso potrà essere esercitato dai titolari di azioni ordinarie EPS 2 a ciò legittimati, per tutte o parte delle azioni detenute, ai sensi dell’articolo 2437-bis cod. civ. mediante invio di lettera raccomandata (la “Comunicazione di Recesso”) da spedire a EPS 2 entro e non oltre il Termine.

La Comunicazione di Recesso dovrà essere inviata a “EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A., Via Filippo Turati n. 9, Milano (MI)” a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno; si invitano gli aventi diritto ad anticipare la Comunicazione di Recesso via posta elettronica certificata all’indirizzo e-mail epspac2@legalmail.it, ferma restando, in ogni caso, la necessità, ai sensi e per gli effetti di legge, dell’invio della Comunicazione di Recesso mediante lettera raccomandata.

La Comunicazione di Recesso dovrà recare le seguenti informazioni:

  1. i dati anagrafici, il codice fiscale, il domicilio (e, ove possibile, un recapito telefonico) per le comunicazioni inerenti al diritto di recesso;
  2. il numero e la categoria di azioni per le quali è esercitato il diritto di recesso;
  3. gli estremi e le coordinate del conto corrente dell’azionista recedente su cui dovrà essere accreditato il valore di liquidazione delle azioni stesse;
  4. l’indicazione dell’intermediario presso cui è acceso il conto sul quale sono registrate le azioni per le quali viene esercitato il diritto di recesso, con i dati relativi al predetto conto.

Alla Comunicazione di Recesso dovrà essere allegata, ai sensi dell’articolo 43 del “Regolamento recante la disciplina dei servizi di gestione accentrata, di liquidazione, dei sistemi di garanzia e delle relative società di gestione” del 13 agosto 2018, come successivamente modificato (il “Provvedimento Banca d’Italia – Consob”), un’apposita comunicazione rilasciata da un intermediario autorizzato che attesti:

  1. la proprietà ininterrotta, in capo all’azionista recedente, delle azioni ordinarie di EPS 2 in relazione alle quali viene esercitato il diritto di recesso a decorrere dalla data dell’Assemblea straordinaria fino alla data di esercizio del diritto di recesso, tenuto conto di quanto prescritto dall’articolo 127-bis, comma 2, del TUF;
  2. l’assenza di pegno o altro vincolo sulle azioni ordinarie di EPS 2 in relazione alle quali viene esercitato il diritto di recesso; in caso contrario, l’azionista recedente dovrà provvedere a trasmettere a EPS 2, quale condizione per l’ammissibilità della dichiarazione di recesso, apposita dichiarazione resa dal creditore pignoratizio, ovvero dal soggetto a favore del quale sussista altro vincolo sulle azioni, con la quale tale soggetto presti il proprio consenso irrevocabile ad effettuare la liquidazione delle azioni oggetto del recesso in conformità alle istruzioni del socio recedente.

Le Comunicazioni di Recesso inviate oltre il Termine o sprovviste delle necessarie informazioni non avranno effetto.

Liquidazione delle azioni per le quali sia stato esercitato il diritto di recesso

Con riferimento alla procedura di liquidazione delle azioni per le quali sia stato esercitato il diritto di recesso, come già descritto nella richiamata Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione sul valore di liquidazione delle azioni ordinarie di EPS 2 in caso di recesso, si ricorda che le azioni ordinarie EPS 2, per le quali sia stato validamente esercitato il diritto di recesso, verranno acquistate dalla Società, ai sensi dell’articolo 2437-quater, comma 5, del codice civile, nell’ambito della operazione di riscatto da parte della Società al verificarsi dei relativi presupposti previsti ai sensi dello Statuto sociale della Società (il cui perfezionamento è previsto entro il 31 dicembre 2019). Si precisa che, qualora non dovessero sussistere le condizioni per l’esercizio del diritto di riscatto da parte della Società su tutte le azioni ordinarie in circolazione, le azioni ordinarie dei soci recedenti saranno rimborsate secondo i termini e le modalità del procedimento ordinario di liquidazione e ciò ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2437-bis, ultimo comma, del codice civile. In ogni caso, la Società comunicherà in tempo utile e ai sensi di legge tutte le informazioni necessarie al riguardo, mediante comunicati stampa diffusi attraverso il Sistema eMarket SDIR e pubblicati sul sito internet della Società.

Da ultimo, si ricorda che, come previsto dall’art. 2437-bis cod. civ. e dalle disposizioni regolamentari vigenti, le azioni oggetto della comunicazione di cui al Provvedimento Banca d’Italia-Consob (e quindi le azioni ordinarie per quali viene esercitato il diritto di recesso dall’avente diritto ai sensi della Comunicazione di Recesso) sono rese indisponibili, ad opera dell’intermediario medesimo, sino alla loro liquidazione, fermo restando che fino a tale data l’azionista recedente sarà autorizzato ad esercitare il diritto di voto spettante su tali azioni.

****

Nuovo testo dello Statuto sociale

Si rende noto, infine, che è a disposizione del pubblico presso la sede sociale di EPS 2 e sul sito internet della Società all’indirizzo www.epspac2.it (Sezione Documenti Societari – Statuto) il nuovo Statuto sociale approvato dall’Assemblea degli Azionisti in data 7 novembre 2019.

EPS2: GLI AZIONISTI CHE ADERIRANNO AL PIANO APPROVATO OGGI AVRANNO CERTEZZA DI RIMBORSO A EURO 10,00 PER AZIONE ENTRO IL 13 DICEMBRE 2019

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A.

APPROVATO IL PIANO DI ACQUISTO DA PARTE DELLA SOCIETA’ DI TUTTE LE AZIONI ORDINARIE A UN PREZZO DI EURO 10,00 PER AZIONE

GLI AZIONISTI CHE ADERIRANNO AL PIANO AVRANNO CERTEZZA DI LIQUIDARE L’INVESTIMENTO A EURO 10,00 PER AZIONE ENTRO IL 13 DICEMBRE 2019

 

Milano, 7 novembre 2019 – EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (di seguito “EPS 2” o la “Società”), SPAC (Special Purpose Acquisition Company) quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, comunica che l’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, tenutasi in data odierna in seconda convocazione, alla presenza di circa il 69,4% del capitale sociale, ha approvato alcune deliberazioni societarie volte a consentire agli azionisti ordinari di vedere liquidato il proprio investimento nella Società con tempi e valori certi. Infatti gli azionisti che aderiranno al piano di acquisto di azioni proprie approvato dall’Assemblea avranno certezza di liquidare l’investimento a Euro 10,00 per azione entro il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo a tale data. Tale soluzione offre quindi maggiori certezze in termini temporali ed economici, rispetto alle tempistiche più incerte e al procedimento più complesso che troverebbero altrimenti attuazione in caso di scioglimento e liquidazione della Società.

Precisamente, al fine di conseguire l’obiettivo sopra menzionato, l’Assemblea degli Azionisti ha deliberato quanto di seguito indicato.

  • Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie

L’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria, con voto favorevole del 69,4% del capitale sociale, ha autorizzato l’acquisto di azioni proprie ai sensi e per gli effetti degli articoli 2357 e 2357-bis, comma 1, numero 1), del codice civile, con contestuale annullamento delle azioni e riduzione del capitale sociale, da attuarsi avuto riguardo a tutte le azioni ordinarie della Società in circolazione (ISIN IT0005330904).

L’acquisto delle azioni ordinarie da parte della Società avverrà con due diverse modalità:

    1. esercizio dell’opzione di vendita al prezzo di Euro 10,00 per ciascuna azione ordinaria (l’“Opzione di Vendita”), opzione che sarà concessa a tutti gli azionisti titolari di azioni ordinarie per ogni azione ordinaria interamente liberata da questi posseduta e sarà esercitabile dall’11 novembre 2019 al 9 dicembre 2019 (estremi compresi), con regolamento il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo qualora per cause contingenti non si potesse procedere in tale data;
    2. acquisto delle azioni ordinarie interamente liberate sul mercato AIM Italia, che la Società potrà effettuare tenuto conto dei tempi tecnici necessari per l’effettivo smobilizzo delle somme attualmente depositate sui conti correnti vincolati e, comunque, sino al 9 dicembre 2019 (estremo compreso), in una o più tranche fino a un ammontare massimo di numero 7.271.281 azioni proprie, ad un corrispettivo unitario minimo pari a Euro 9,00 e massimo di Euro 10,00 per azione ordinaria.

L’esborso complessivo massimo per il predetto acquisto di azioni proprie è pari a Euro 72.712.810.

Gli ulteriori termini e le modalità per l’acquisto di azioni proprie e quindi anche per l’esercizio dell’Opzione di Vendita saranno resi noti nei prossimi giorni mediante apposito comunicato stampa in tempo utile per il relativo esercizio e nel rispetto della normativa di legge e regolamentare applicabile.

  • Modifiche allo Statuto sociale

L’Assemblea degli Azionisti, in sede straordinaria, con voto favorevole del 69,4% del capitale sociale e deliberazione unitaria, ha approvato le seguenti modifiche statutarie:

(i) proroga del termine di durata della Società al 31 dicembre 2020 al solo scopo di dare esecuzione al piano di acquisto di azioni proprie autorizzato dall’Assemblea ordinaria sopra indicato;

(ii) inserimento di una clausola statutaria che prevede il diritto per la Società di riscattare, a un prezzo di Euro 10,00 per azione ed entro e non oltre il 31 dicembre 2019, tutte le azioni ordinarie in circolazione di titolarità di ciascun socio (i) qualora al completamento dell’operazione di acquisto di azioni proprie autorizzata dall’Assemblea degli Azionisti di parte ordinaria e/o dell’acquisto da parte della Società delle azioni degli azionisti recedenti per effetto della delibera di cui al punto (i) che precede, il numero complessivo di azioni ordinarie della Società ancora in circolazione sia inferiore a 727.128 azioni ordinarie (ossia in misura inferiore al 10% del totale delle azioni ordinarie) ovvero (ii) qualora Borsa Italiana S.p.A. revochi la quotazione delle azioni ordinarie sul mercato AIM Italia;

(iii) eliminazione dell’articolo 6.2 dello Statuto sociale per poter utilizzare la liquidità della Società per: (a) l’acquisto di azioni proprie; (b) l’acquisto delle azioni ordinarie dei soci recedenti per effetto della delibera di cui al punto (i) che precede; e (c) il pagamento del prezzo di riscatto delle azioni ordinarie di cui al precedente punto (ii);

(iv) introduzione della conversione automatica nel rapporto di 1:1 di tutte le azioni speciali in azioni ordinarie, subordinatamente al perfezionamento della compravendita del 100% delle azioni ordinarie di EPS 2 da parte della Società stessa mediante (a) acquisto di azioni proprie e/o (b) acquisto a seguito dell’esercizio del diritto di recesso per effetto della delibera di cui al punto (i) che precede e/o (c) perfezionamento del riscatto entro il 31 dicembre 2019;

(v) modifica dell’articolo 21.1 dello statuto sociale al fine di prevedere espressamente l’applicazione del principio di postergazione delle azioni speciali rispetto alle azioni ordinarie anche in caso di acquisto di azioni proprie;

(vi) modifica dell’articolo 13.1 dello statuto sociale al fine di prevedere che il consiglio di amministrazione della Società sia composto da un minimo di 3 (tre) a un massimo di 7 (sette) membri;

(vii) adeguamento delle clausole statutarie conseguenti alle modifiche di cui sopra e inserimento – quale articolo 3.4 – di una clausola transitoria relativa al mancato perfezionamento dell’“operazione rilevante”, con presa d’atto della conseguente decadenza dei “Warrant EPS2 S.p.A.”([1]) e approvazione della revoca della delibera assembleare di aumento di capitale al servizio dei “Warrant EPS2 S.p.A.” datata 15 marzo 2018.

([1]) Warrant che, come da provvedimento n. 8598 del 22 ottobre 2019 emesso da Borsa Italiana S.p.A., a partire dalla seduta del 22 ottobre 2019 e fino a successivo provvedimento, sono stati sospesi a tempo indeterminato dalle negoziazioni nel mercato AIM.

  • Annullamento delle azioni ordinarie

L’Assemblea straordinaria, con il voto favorevole del 69,4% del capitale sociale, ha approvato l’annullamento delle azioni ordinarie che saranno acquisite mediante l’operazione di acquisto di azioni proprie in conformità alla suddetta autorizzazione dell’Assemblea ordinaria, e/o il rimborso dei soci recedenti per effetto della delibera con cui l’Assemblea straordinaria di cui al punto (i) che precede, e/o il perfezionamento del riscatto con conseguente  riduzione del capitale sociale.

  • Scioglimento volontario della Società

Subordinatamente al mancato raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto di cui sopra, ovvero qualora tale riscatto non sia perfezionato, per qualsivoglia ragione, con riguardo a tutte le azioni ordinarie in circolazione entro il 31 dicembre 2019, l’Assemblea straordinaria, con il voto favorevole del 69,4% del capitale sociale, ha approvato lo scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 2484, comma 1, numero 6) del codice civile. Per tale evenienza, l’Assemblea degli azionisti ha nominato ora per allora, quale liquidatore della Società, il dott. Salvatore Spiniello, conferendo al medesimo i più ampi poteri per la liquidazione e per il miglior realizzo della medesima e determinando il compenso in Euro 12.000,00 + IVA di legge e cassa di previdenza.

  • Revoca dall’ammissione delle azioni della Società sul mercato AIM Italia

L’Assemblea ordinaria ha infine deliberato, con il voto favorevole del 69,4% del capitale sociale della Società e del 100% del capitale sociale presente in Assemblea, la revoca dall’ammissione delle azioni della Società sul mercato AIM Italia ai sensi e per gli effetti dell’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia; ciò subordinatamente allo scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2484, comma 1, n° 6) cod. civ. ovvero al raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto introdotto nello Statuto sociale con la delibera dell’Assemblea degli Azionisti assunta in data odierna.

*   *   *   *

Si ricorda che agli azionisti che non hanno concorso alla approvazione della delibera dell’Assemblea straordinaria relativa alla proroga del termine di durata della Società spetterà il diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2437 del codice civile, subordinatamente all’intervenuta iscrizione di tale delibera assembleare presso il Registro delle Imprese di Milano.

Dell’avvenuta iscrizione presso il Registro delle Imprese di Milano sarà data comunicazione al mercato mediante apposito comunicato stampa.

Si ricorda, inoltre, che, come già comunicato in data 21 ottobre 2019, il valore unitario di liquidazione delle azioni ordinarie per le quali sarà esercitato il diritto di recesso è stato determinato in Euro 10,00 per azione dal Consiglio di Amministrazione di EPS2 in data 21 ottobre 2019, con parere positivo anche della società di revisione incaricata, EY S.p.A., e del Collegio Sindacale.

Con riferimento alla procedura di liquidazione delle azioni ordinarie dei soci recedenti, si ricorda sin d’ora che le azioni ordinarie della Società, per le quali sia stato validamente esercitato il diritto di recesso, verranno acquistate dalla Società nell’ambito dell’operazione di riscatto (il cui perfezionamento è, come anticipato, previsto entro il 31 dicembre 2019) in presenza delle relative condizioni per il suo esercizio ai sensi del nuovo statuto della Società. Qualora, invece, non si verifichino i presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto, le azioni ordinarie dei soci recedenti saranno rimborsate secondo i termini e le modalità del procedimento “ordinario” di liquidazione e ciò ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2437-bis, ultimo comma, del codice civile, e pertanto con modalità più complesse e tempi più lunghi rispetto all’adesione al piano di acquisto.

In ogni caso, la Società comunicherà in tempo utile e ai sensi di legge gli ulteriori dettagli in relazione ai termini e alle modalità per l’esercizio del diritto di recesso, nonché allo svolgimento del procedimento di liquidazione mediante appositi comunicati stampa.

*   *   *   *

Si comunica, inoltre, che tenuto conto che le deliberazioni dell’Assemblea degli Azionisti che pregiudicano i diritti degli azionisti speciali sono subordinate per legge all’approvazione da parte dell’Assemblea dei medesimi, quest’ultima si è riunita in data odierna in via totalitaria ed ha approvato le predette modifiche all’unanimità.

*   *   *   *

Si comunica infine che il Consiglio di Amministrazione della Società riunitosi in data odierna ha nominato Equita SIM S.p.A. intermediario incaricato per effettuare gli acquisti delle azioni proprie in esecuzione della delibera dell’odierna Assemblea degli azionisti.

*   *   *   *

EPS 2: ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI IN PRIMA CONVOCAZIONE DESERTA

Milano, 6 novembre 2019 – EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS 2”) comunica che l’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, prevista in prima convocazione per oggi, 6 novembre 2019, ore 15:00 è andata deserta.

La chiamata in seconda convocazione è prevista per domani, 7 novembre 2019, ore 15:00, presso la sede della Società, via Filippo Turati n. 9, Milano.

***

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

 I legittimati all’intervento e all’esercizio del diritto di voto all’Assemblea degli Azionisti di EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (la “Società” o “EPS2”) sono convocati, in seduta ordinaria e straordinaria, per il giorno 6 novembre 2019 alle ore 15:00 in prima convocazione, presso la sede sociale in Milano, via Filippo Turati n. 9, e, ove occorrendo, in seconda convocazione, per il giorno 7 novembre 2019 alle ore 15:00, stesso luogo, per discutere e deliberare sul seguente

Ordine del Giorno

Parte Ordinaria

  1. Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie ai sensi e per gli effetti degli articoli 2357 e 2357-bis, comma 1, numero 1), del codice civile, con contestuale annullamento delle azioni e riduzione del capitale sociale, da attuarsi avuto riguardo alle azioni ordinarie della Società e anche mediante concessione di un’opzione di vendita agli azionisti ordinari, fermo restando che l’efficacia di tale deliberazione è subordinata all’approvazione della delibera di cui al punto 1 della parte straordinaria. Delibere inerenti e conseguenti.
  2. Subordinatamente allo scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2484, comma 1, n° 6) cod. civ. di cui al punto 3. di parte straordinaria ovvero al raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto di cui al punto 1.b) di parte straordinaria, approvazione della revoca dall’ammissione delle azioni della Società sul mercato AIM Italia ai sensi e per gli effetti dell’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia. Delibere inerenti e conseguenti.

Parte Straordinaria

  1. Approvazione delle seguenti modifiche e integrazioni dello Statuto sociale, tra di esse inscindibili ed oggetto di deliberazione unitaria:
    1. proroga del termine di durata della Società al 31 dicembre 2020;
    2. introduzione del diritto per la Società di riscattare tutte le azioni ordinarie in circolazione di titolarità di ciascun socio (i) qualora al completamento dell’operazione di acquisto di azioni proprie autorizzata dall’Assemblea degli Azionisti ai sensi del punto 1. di parte ordinaria e/o dell’acquisto da parte della Società delle azioni degli azionisti recedenti, il numero complessivo di azioni ordinarie della Società ancora in circolazione sia inferiore a 727.128 azioni ordinarie ovvero (ii) qualora Borsa Italiana S.p.A. revochi la quotazione delle azioni ordinarie sul mercato AIM Italia;
    3. eliminazione dell’articolo 6.2 dello Statuto sociale per poter utilizzare la liquidità della Società per: (i) l’acquisto di azioni proprie; (ii) il rimborso dei soci recedenti; e (iii) il pagamento del prezzo di riscatto delle azioni ordinarie di cui al precedente punto 1.b) di parte straordinaria;
    4. introduzione della conversione automatica nel rapporto di 1:1 di tutte le azioni speciali in azioni ordinarie, subordinatamente al perfezionamento della compravendita del 100% delle azioni ordinarie di EPS2 da parte della Società stessa mediante (i) acquisto di azioni proprie di cui al punto 1. di parte ordinaria e/o (ii) acquisto a seguito dell’esercizio del diritto di recesso e/o (iii) riscatto di cui al punto 1.b) di parte straordinaria entro il 31 dicembre 2019;
    5. modifica dell’articolo 21.1 dello statuto sociale al fine di prevedere espressamente l’applicazione del principio di postergazione delle azioni speciali rispetto alle azioni ordinarie anche in caso di acquisto di azioni proprie,
    6. modifica dell’articolo 13.1 dello statuto sociale al fine di prevedere che il consiglio di amministrazione della Società sia composto da un minimo di 3 (tre) a un massimo di 7 (sette) membri,

adeguamento delle clausole statutarie conseguenti alle modifiche di cui sopra e inserimento – quale articolo 3.4 – di una clausola transitoria relativa al mancato perfezionamento dell’“operazione rilevante” e presa d’atto della conseguente decadenza dei “Warrant EPS2 S.p.A.”. Delibere inerenti e conseguenti.

  1. Annullamento delle azioni acquisite come azioni proprie ai sensi del punto 1. di parte ordinaria ovvero acquistate a seguito dell’esercizio del diritto di recesso e/o riscattate dalla Società ai sensi del punto 1.b) di parte straordinaria, con conseguente riduzione del capitale sociale. Delibere inerenti e conseguenti.
  2. Subordinatamente al mancato raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto di cui al precedente punto 1.b) di parte straordinaria ovvero qualora tale riscatto non sia perfezionato per qualsivoglia ragione, con riguardo a tutte le azioni ordinarie in circolazione entro il 31 dicembre 2019, approvazione dello scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 2484, comma 1, numero 6) del codice civile, nomina di uno o più liquidatori e determinazione dei relativi poteri e compensi. Delibere inerenti e conseguenti.

Con riferimento all’ordine del giorno di cui sopra, si precisa, in particolare, che la riduzione del capitale sociale prevista al punto 2. di parte straordinaria avverrà mediante annullamento: (1) delle azioni proprie oggetto di acquisto ai sensi della delibera di cui al punto 1. parte ordinaria, nonché (2) delle azioni acquistate a seguito dell’esercizio del diritto di recesso e/o oggetto di riscatto ai sensi della delibera di cui al punto 1.b) di parte straordinaria; il Consiglio di Amministrazione della Società intende, infatti, sottoporre all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti della Società le deliberazioni societarie sopra indicate, che sono volte a consentire agli Azionisti ordinari di anticipare la liquidazione del proprio investimento dalla Società rispetto alle tempistiche più incerte e alle modalità più complesse che troverebbero altrimenti attuazione in caso di scioglimento e liquidazione della Società a norma di quanto previsto dall’art. 2484 comma 1 n. 1 cod. civ. e dall’articolo 21 dello statuto sociale. I diritti e le aspettative degli Azionisti ordinari non subirebbero, pertanto, alcuna variazione, se non migliorativa, rispetto allo scenario della liquidazione attualmente previsto dallo statuto sociale.

 

Partecipazione all’Assemblea:

Ai sensi dell’art. 83-sexies del D. Lgs n. 58/98, la legittimazione all’intervento e al voto in Assemblea è attestata mediante una comunicazione alla Società effettuata dagli intermediari autorizzati in favore dei soggetti interessati, che dovrà pervenire alla Società stessa entro la fine del terzo giorno di mercato aperto antecedente la data fissata per l’Assemblea in prima convocazione, vale a dire il 1 novembre 2019. Resta tuttavia ferma la legittimazione all’intervento e al voto qualora le comunicazioni siano pervenute alla Società oltre detto termine, purché entro l’inizio dei lavori assembleari.

La comunicazione è eseguita dagli intermediari autorizzati sulla base delle evidenze delle proprie scritture contabili relative al termine della giornata contabile del settimo giorno di mercato aperto antecedente la data dell’Assemblea in prima convocazione, vale a dire entro il termine del 28 ottobre 2019 (“record date”).

Le registrazioni in accredito e in addebito compiute sui conti successivamente a tale termine non rilevano ai fini della legittimazione all’esercizio del diritto di voto in Assemblea.

 

Rappresentanza in Assemblea:

Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto, coloro ai quali spetta il diritto di voto possono farsi rappresentare in assemblea ai sensi di legge, mediante delega rilasciata secondo le modalità previste dalla normativa vigente (un modulo di delega è reso disponibile sul sito internet della Società all’indirizzo www.epspac2.it, sezione “Corporate Governance – Assemblea”). Copia della delega dovrà essere trasmessa alla Società, mediante posta elettronica, all’indirizzo epspac2@legalmail.it entro le ore 18:00 del 5 novembre 2019, ferma restando la consegna della stessa in originale al soggetto delegato, il quale dovrà portarla con sé in Assemblea. Non è previsto l’intervento in Assemblea con l’ausilio di mezzi elettronici, né la possibilità di esercitare il diritto di voto per corrispondenza o mediante l’invio di una comunicazione tramite mezzi elettronici.

 

Documentazione:

La documentazione relativa all’Assemblea, prevista dalla normativa vigente, sarà messa a disposizione del pubblico presso la sede legale della Società in Milano, Via Filippo Turati n. 9 e sarà consultabile sul sito internet della società all’indirizzo www.epspac2.it (sezione “Corporate Governance – Assemblea”) entro i previsti termini di legge.

Il presente avviso di convocazione è pubblicato sul sito della Società (www.epspac2.it) e sul quotidiano Italia Oggi in data 22 ottobre 2019.

 

Milano, 21 ottobre 2019

Per il Consiglio di Amministrazione

Il Presidente

(Fabio Sattin)

Avviso-di-Convocazione-Assemblea-Ordinaria-e-Straordinaria-6-e-7-novembre-2019-1.pdf

EPS2: Proposta di un piano di acquisto di tutte le azioni ordinarie a Euro 10,00

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A.

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA PER IL 6 E 7 NOVEMBRE 2019

 PROPOSTA DI UN PIANO DI ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE AD UN PREZZO PER AZIONE DI EURO 10,00 CON REGOLAMENTO NEL MESE DI DICEMBRE 2019

 L’OBIETTIVO DEL PIANO E’ ANTICIPARE IL RIMBORSO DI TUTTI I SOCI TITOLARI DI AZIONI ORDINARIE DI EPS2 CON VALORI CERTI E TEMPI PIU’ RAPIDI RISPETTO ALL’IPOTESI DI SCIOGLIMENTO E ALLA CONSEGUENTE LIQUIDAZIONE DELLA SOCIETA’

Milano, 21 ottobre 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (di seguito “EPS 2” o la “Società”), SPAC (Special Purpose Acquisition Company) quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, si è riunito in data odierna e, in virtù delle deliberazioni assunte, ha provveduto a convocare l’Assemblea degli Azionisti della Società, in sede ordinaria e straordinaria, per il 6 novembre 2019, in prima convocazione, e per il 7 novembre 2019, in seconda convocazione.

Il Consiglio di Amministrazione di EPS 2, preso atto del termine di durata della Società ai sensi dello Statuto sociale attualmente vigente (ossia “il diciottesimo mese successivo alla Quotazione” avvenuta lo scorso 10 maggio 2018) e considerata l’assenza di condizioni concrete di realizzabilità di una “operazione rilevante” entro il termine ultimo del 10 novembre 2019, ha deliberato di sottoporre all’Assemblea degli Azionisti della Società alcune deliberazioni societarie, tra di esse inscindibili ed oggetto di deliberazione unitaria, volte a consentire agli azionisti ordinari di vedere liquidato il proprio investimento nella Società il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo a tale data e comunque entro e non oltre la fine dell’anno corrente. Il tutto in anticipo rispetto alle tempistiche più incerte e alle modalità più complesse che troverebbero altrimenti attuazione in caso di scioglimento e liquidazione della Società per decorso del termine indicato all’articolo 4 dello Statuto sociale attualmente vigente. I diritti e le aspettative degli azionisti ordinari non subirebbero pertanto alcuna variazione, se non migliorativa, rispetto allo scenario della liquidazione attualmente previsto dallo Statuto sociale.

Ad esito infatti dell’approvazione delle delibere societarie oggetto dell’Assemblea degli Azionisti, verrà offerta agli azionisti ordinari l’opportunità di liquidare il proprio investimento entro la fine dell’anno corrente e, precisamente, la possibilità di:

  1. esercitare l’opzione di vendita per ciascuna delle proprie azioni al prezzo di Euro 10,00 per azione, opzione che sarà concessa a tutti gli azionisti titolari di azioni ordinarie per ogni azione ordinaria da questi posseduta e sarà esercitabile dall’11 novembre 2019 al 9 dicembre 2019, con regolamento il 13 dicembre 2019, ovvero nel primo giorno di mercato aperto successivo; in caso di esercizio dell’opzione di vendita i relativi azionisti avranno, quindi, la certezza di ottenere l’importo unitario di Euro 10,00 per azione;
  2. cedere (anche anticipatamente) le proprie azioni ordinarie sul mercato AIM Italia, che la Società potrà acquistare ad un prezzo massimo pari a Euro 10,00 per azione;

Qualora, al completamento dell’operazione di acquisto di azioni proprie e ad esito dell’esercizio del diritto di recesso relativo alle delibere di modifiche statutarie illustrate sotto, il numero residuo di azioni ordinarie in circolazione a quella data sia inferiore a 727.128 azioni ordinarie (ossia in misura inferiore al 10% dell’attuale capitale sociale ordinario della Società), tali azioni ordinarie saranno riscattate dalla Società ad un prezzo di riscatto sempre pari a Euro 10,00 per azione. Il riscatto delle azioni ordinarie in circolazione sarà perfezionato il prima possibile e comunque entro e non oltre il termine ultimo del 31 dicembre 2019. Inoltre, si propone di deliberare che, subordinatamente al raggiungimento delle condizioni per l’esercizio del riscatto, sia posta in essere la revoca delle negoziazioni delle azioni della Società sul mercato AIM Italia ai sensi e per gli effetti dell’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia.

Tenuto conto dell’imminente scadenza dell’attuale termine di durata della Società verrà anche proposta la proroga del termine di durata al 31 dicembre 2020 per il fine di dare esecuzione al piano proposto alla convocanda Assemblea degli Azionisti.

Nel caso di deliberazione assembleare di approvazione di tale modifica statutaria, agli azionisti ordinari della Società che non avranno concorso alla deliberazione spetterà il diritto di recesso con un valore di liquidazione pari a Euro 10,00 per ciascuna azione oggetto del recesso e, quindi, in misura pari al prezzo già offerto agli azionisti ordinari nel contesto dell’operazione di acquisto di azioni proprie di cui sopra.

Le azioni ordinarie della Società, per le quali sia stato validamente esercitato il diritto di recesso, verranno acquistate dalla Società nell’ambito dell’operazione di riscatto (il cui perfezionamento è, come anticipato, previsto entro il 31 dicembre 2019), in presenza delle relative condizioni per il suo esercizio ai sensi del nuovo statuto della Società.

Una volta che la totalità delle azioni ordinarie attualmente in circolazione sia stata debitamente acquistata dalla Società a seguito dell’acquisto delle azioni proprie e/o del perfezionamento del diritto di riscatto – e, per l’effetto, tutti gli azionisti ordinari siano stati di fatto rimborsati del proprio investimento nella Società – il mantenimento delle azioni speciali non avrà più ragion d’essere. Se ne propone pertanto la conversione, a seguito della quale la Società rimarrà un veicolo di proprietà degli ex titolari di azioni speciali, fermo beninteso il definitivo esaurimento dell’oggetto sociale quale oggi previsto nello Statuto sociale.

Diversamente, nel caso in cui la Società non abbia conseguito l’acquisto della totalità delle azioni ordinarie ad oggi in circolazione ad esito delle suddette operazioni, si propone di deliberare lo scioglimento volontario e conseguente liquidazione della Società secondo i criteri e i termini di cui all’articolo 21 dello Statuto sociale, nonché la revoca delle negoziazioni delle azioni della Società sul mercato AIM Italia ai sensi e per gli effetti dell’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia.

Si precisa che, qualora non dovessero sussistere le condizioni per l’esercizio del diritto di riscatto da parte della Società su tutte le azioni ordinarie in circolazione, le azioni ordinarie dei soci recedenti saranno rimborsate secondo i termini e le modalità del procedimento ordinario di liquidazione e pertanto con un valore di rimborso certo, ma tempistica indeterminata.

Da ultimo, come sopra detto, alla luce del fatto che la Società è già entrata nel diciottesimo mese di vita e della valutazione da parte del Consiglio di Amministrazione in merito all’assenza di condizioni concrete di realizzabilità di una “operazione rilevante” entro il termine ultimo del 10 novembre 2019, si rende necessario dare atto che, con lo spirare della data del 10 novembre 2019, l’“operazione rilevante” non è stata realizzata. Ne consegue, pertanto, che l’Assemblea degli Azionisti darà, altresì, atto dell’intervenuta decadenza dei “Warrant EPS2 S.p.A.” attualmente in circolazione.

 

Nel dettaglio, al fine di conseguire l’obiettivo sopra menzionato, sono sottoposte all’approvazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti le seguenti delibere:

Parte Ordinaria

  1. Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie ai sensi e per gli effetti degli articoli 2357 e 2357-bis, comma 1, numero 1), del codice civile, con contestuale annullamento delle azioni e riduzione del capitale sociale, da attuarsi avuto riguardo alle azioni ordinarie della Società e anche mediante concessione di un’opzione di vendita agli azionisti ordinari, fermo restando che l’efficacia di tale deliberazione è subordinata all’approvazione della delibera di cui al punto 1 della parte straordinaria. Delibere inerenti e conseguenti.
  2. Subordinatamente allo scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2484, comma 1, n° 6) cod. civ. di cui al punto 3. di parte straordinaria ovvero al raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto di cui al punto 1.b) di parte straordinaria, approvazione della revoca dall’ammissione delle azioni della Società sul mercato AIM Italia ai sensi e per gli effetti dell’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia. Delibere inerenti e conseguenti.

Parte Straordinaria

  1. Approvazione delle seguenti modifiche e integrazioni dello Statuto sociale, tra di esse inscindibili ed oggetto di deliberazione unitaria:
    1. proroga del termine di durata della Società al 31 dicembre 2020;
    2. introduzione del diritto per la Società di riscattare tutte le azioni ordinarie in circolazione di titolarità di ciascun socio (i) qualora al completamento dell’operazione di acquisto di azioni proprie autorizzata dall’Assemblea degli Azionisti ai sensi del punto 1. di parte ordinaria e/o dell’acquisto da parte della Società delle azioni degli azionisti recedenti, il numero complessivo di azioni ordinarie della Società ancora in circolazione sia inferiore a 727.128 azioni ordinarie ovvero (ii) qualora Borsa Italiana S.p.A. revochi la quotazione delle azioni ordinarie sul mercato AIM Italia;
    3. eliminazione dell’articolo 6.2 dello Statuto sociale per poter utilizzare la liquidità della Società per: (i) l’acquisto di azioni proprie; (ii) il rimborso dei soci recedenti; e (iii) il pagamento del prezzo di riscatto delle azioni ordinarie di cui al precedente punto 1.b) di parte straordinaria;
    4. introduzione della conversione automatica nel rapporto di 1:1 di tutte le azioni speciali in azioni ordinarie, subordinatamente al perfezionamento della compravendita del 100% delle azioni ordinarie di EPS2 da parte della Società stessa mediante (i) acquisto di azioni proprie di cui al punto 1. di parte ordinaria e/o (ii) acquisto a seguito dell’esercizio del diritto di recesso e/o (iii) riscatto di cui al punto 1.b) di parte straordinaria entro il 31 dicembre 2019;
    5. modifica dell’articolo 21.1 dello statuto sociale al fine di prevedere espressamente l’applicazione del principio di postergazione delle azioni speciali rispetto alle azioni ordinarie anche in caso di acquisto di azioni proprie,
    6. modifica dell’articolo 13.1 dello statuto sociale al fine di prevedere che il consiglio di amministrazione della Società sia composto da un minimo di 3 (tre) a un massimo di 7 (sette) membri,

adeguamento delle clausole statutarie conseguenti alle modifiche di cui sopra e inserimento – quale articolo 3.4 – di una clausola transitoria relativa al mancato perfezionamento dell’“operazione rilevante” e presa d’atto della conseguente decadenza dei “Warrant EPS2 S.p.A.”. Delibere inerenti e conseguenti.

  1. Annullamento delle azioni acquisite come azioni proprie ai sensi del punto 1. di parte ordinaria ovvero acquistate a seguito dell’esercizio del diritto di recesso e/o riscattate dalla Società ai sensi del punto 1.b) di parte straordinaria, con conseguente riduzione del capitale sociale. Delibere inerenti e conseguenti.
  2. Subordinatamente al mancato raggiungimento dei presupposti per l’esercizio del diritto di riscatto di cui al precedente punto 1.b) di parte straordinaria ovvero qualora tale riscatto non sia perfezionato per qualsivoglia ragione, con riguardo a tutte le azioni ordinarie in circolazione entro il 31 dicembre 2019, approvazione dello scioglimento volontario della Società ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 2484, comma 1, numero 6) del codice civile, nomina di uno o più liquidatori e determinazione dei relativi poteri e compensi. Delibere inerenti e conseguenti.

***

Gli amministratori richiamano l’attenzione di tutti i soci sulla necessità di partecipare all’assemblea e di votare a favore delle delibere proposte per facilitare il processo di liquidazione dei soci, essendo questo l’unico percorso che fornisce tempi certi in proposito.

Sottolineano in particolare che, qualora non venisse raggiunta la maggioranza favorevole necessaria all’adozione delle delibere societarie in conformità alla normativa di legge e/o regolamento applicabile (ivi inclusa la maggioranza di cui all’articolo 41 del Regolamento Emittenti AIM Italia), la Società, decorso il termine del 10 novembre 2019, sarà soggetta a scioglimento a norma dell’articolo 2484, comma 1, lettera 1), del codice civile con conseguente avvio di un processo di liquidazione gestito da un professionista esterno. In tale caso, le modalità di liquidazione sarebbero certamente più complesse e anche i tempi di liquidazione sarebbero più lunghi e al di fuori del controllo degli attuali amministratori.

***

La documentazione completa riguardo all’Assemblea degli Azionisti – e, in particolare, la relazione degli amministratori illustrativa sulle materie all’ordine del giorno, nonché la relazione degli amministratori relativa alla determinazione del valore di liquidazione dei soci recedenti, unitamente ai rispettivi allegati – è messa a disposizione presso la sede sociale e sul sito internet www.epspac2.it (sezione Corporate Governance – Assemblea) in conformità alla normativa di legge e regolamento applicabile.

Equita-PEP-SPAC-2-Comunicato-stampa-21.10.2019.pdf

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 17 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA

Milano, 5 agosto 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto, ai sensi dell’art.17 del Regolamento Emittenti AIM Italia, di aver ricevuto in data odierna dall’azionista Praude Asset Management Limited comunicazione del superamento, in data 2 agosto 2019, della soglia di rilevanza pari al 10% del capitale sociale di EPS 2.

In particolare, il suddetto azionista dichiara di detenere n. 794.221 azioni, pari al 10,92% del capitale sociale di EPS 2 con diritto di voto.

Azionista Numero di azioni con diritto di voto detenute % sul capitale sociale con diritto di voto
Praude Asset Management Limited 794.221 10,92%

 

  * * *

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet della Società (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sono disponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS 2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

 

* * *

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI EPS 2 APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2019

Milano, 23 luglio 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”), società quotata sul mercato AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale (“AIM Italia”), organizzato e gestito da Borsa Italiana, rende noto che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data 23 luglio 2019, ha esaminato ed approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019, redatta in conformità ai principi contabili italiani e in forma abbreviata ai sensi dell’art. 2435-bis, comma 1, del codice civile.

La relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019 evidenzia una perdita di periodo pari a Euro 87.242, un Patrimonio Netto pari a Euro 73.741.659 e una Liquidità Netta pari a Euro 73.743.529.

Durante il periodo di riferimento la Società ha continuato la propria operatività finalizzata alla ricerca di una società target con la quale realizzare l’operazione di business combination, proseguendo l’attività di selezione con l’obiettivo di poter cogliere le migliori opportunità di investimento presenti sul mercato.

La relazione finanziaria semestrale della Società relativa al semestre chiuso al 30 giugno 2019 sarà messa a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dal Regolamento Emittenti AIM Italia e sarà disponibile sul sito internet della Società, www.epspac2.it, sezione Investor Relations – Relazioni finanziarie.

* * *

Si allegano gli schemi in forma abbreviata di Conto Economico e Stato Patrimoniale, non sottoposti a verifica da parte della società di revisione.

* * *

DIMISSIONI DI UN COMPONENTE INDIPENDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Milano, 6 maggio 2019 – EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS 2”), Special Purpose Acquisition Company (SPAC) di diritto italiano quotata sul mercato AIM Italia, rende noto che in data odierna ha rassegnato le dimissioni con effetto immediato l’amministratore non esecutivo e indipendente Paola Giannotti de Ponti, in ragione dei numerosi incarichi dalla stessa assunti che non le consentono di mantenere la carica nel Consiglio di Amministrazione di EPS 2.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ringrazia la Dott.ssa Giannotti de Ponti per il contributo fornito all’Emittente.

* * *

L’ASSEMBLEA ORDINARIA DI EPS 2 APPROVA IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2018 E L’INTEGRAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

L’Assemblea di EPS 2 ha approvato:

  • il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018
  • l’integrazione del collegio sindacale con la nomina del Dott. Donato Varani quale sindaco effettivo e l’Avv. Antonio Di Giorgio quale sindaco supplente

 Milano, 16 aprile 2019 – In data odierna, l’Assemblea degli Azionisti di EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS 2”), Special Purpose Acquisition Company (SPAC) di diritto italiano promossa da Equita e da Private Equity Partners e quotata sul mercato AIM Italia, riunitasi in seconda convocazione, ha approvato il bilancio della Società al 31 dicembre 2018, nei termini proposti dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 15 marzo 2019.

L’odierna Assemblea di EPS 2 ha, inoltre, provveduto all’integrazione del Collegio Sindacale, a seguito delle dimissioni del sindaco effettivo Avv. Paolo Basile, motivate da ragioni di incompatibilità con altre cariche. L’Assemblea ha confermato il Dott. Donato Varani alla carica di sindaco effettivo e nominato l’Avv. Antonio Di Giorgio alla carica di sindaco supplente. Il collegio Sindacale risulta pertanto composto da tre sindaci effettivi e due sindaci supplenti come disposto dall’art. 18.1 dello Statuto di EPS 2.

* * *

EPS 2: ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI IN PRIMA CONVOCAZIONE DESERTA

Milano, 15 aprile 2019 – EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS 2”) comunica che l’Assemblea ordinaria degli Azionisti prevista in prima convocazione per oggi, 15 aprile 2019, ore 15:00 è andata deserta.

La chiamata in seconda convocazione è prevista per domani, 16 aprile 2019, ore 15:00, presso la sede della Società, via Filippo Turati n. 9, Milano.

* * *

PUBBLICAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALL’ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI EPS 2 CONVOCATA IN SEDE ORDINARIA PER IL 15 APRILE (PRIMA CONVOCAZIONE) E 16 APRILE (SECONDA CONVOCAZIONE) 2019

Milano, 19 marzo 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto che in data odierna è stato pubblicato sul quotidiano ItaliaOggi e sul sito internet della Società www.epspac2.it, sezione Corporate Governance – Assemblea, l’Avviso di Convocazione dell’Assemblea degli Azionisti in sede ordinaria (prevista, in prima convocazione, il giorno 15 aprile 2019, ore 15:00, presso la sede della Società in Milano, via Filippo Turati n. 9, e, occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 16 aprile 2019, ore 15:00, stesso luogo), nonché, sul sito internet della Società di cui sopra (sezione Corporate Governance – Assemblea), la seguente documentazione:

  • Relazione illustrativa degli amministratori sui punti all’ordine del giorno;
  • Progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018, Relazione del Collegio Sindacale e Relazione della Società di Revisione;
  • Documenti relativi all’integrazione del Collegio Sindacale con nomina di un sindaco effettivo e di un sindaco supplente;
  • Moduli utilizzabili per il voto in delega e conferimento di istruzioni di voto.

* * *

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

I legittimati all’intervento e all’esercizio del diritto di voto all’Assemblea degli Azionisti di EPS Equita PEP SPAC 2 S.p.A. (la “Società” o “EPS 2”) sono convocati in Assemblea ordinaria, in prima convocazione, il giorno 15 aprile 2019, ore 15:00, presso la sede della Società in Milano, via Filippo Turati n. 9, e, occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 16 aprile 2019, ore 15:00, stesso luogo, per deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

  1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018. Relazione del Collegio Sindacale e Relazione della Società di Revisione: deliberazioni inerenti e conseguenti.
  2. Integrazione del Collegio Sindacale: nomina di un sindaco effettivo e di un sindaco supplente; deliberazioni inerenti e conseguenti.

Legittimazione all’intervento

Ai sensi dell’art. 12.2 dello Statuto Sociale e dell’art. 83-sexies del D.lgs. n. 58/98, la legittimazione all’intervento in Assemblea e all’esercizio del diritto di voto è attestata da una comunicazione alla Società, effettuata dall’intermediario in conformità alle proprie scritture contabili, in favore del soggetto a cui spetta il diritto di voto, sulla base delle evidenze relative al termine della giornata contabile del settimo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’Assemblea (record date 4 aprile 2019); le registrazioni in accredito e in addebito compiute sui conti successivamente a tale termine non rilevano ai fini della legittimazione all’esercizio del diritto di voto in Assemblea.

Si fa presente che ogni azione ordinaria dà diritto ad un voto nelle Assemblee ordinarie e straordinarie della Società.

* * *

Rappresentanza in Assemblea

Ai sensi dell’art. 12.2 dello Statuto, coloro ai quali spetta il diritto di voto possono farsi rappresentare in assemblea ai sensi di legge, mediante delega rilasciata secondo le modalità previste dalla normativa vigente (un modulo di delega è reso disponibile sul sito internet della Società all’indirizzo www.epspac2.it, sezione “Corporate Governance – Assemblea”). Copia della delega dovrà essere trasmessa alla Società, mediante posta elettronica, all’indirizzo epspac2@legalmail.it entro le ore 18:00 del 12 aprile 2019, ferma restando la consegna della stessa in originale al soggetto delegato, il quale dovrà portarla con sé in Assemblea.

 Documentazione

La documentazione relativa all’Assemblea, prevista dalla normativa vigente, sarà messa a disposizione del pubblico presso la sede legale della Società in Milano, Via Filippo Turati n. 9, e sarà consultabile sul sito internet della società all’indirizzo www.epspac2.it (sezione “Corporate Governance – Assemblea”).

* * *

Il presente avviso di convocazione è pubblicato sul sito della Società (www.epspac2.it) e sul quotidiano Italia Oggi in data 19 marzo 2019.

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI EPS2 DELIBERA ALCUNE MODIFICHE AL PROGETTO DI BILANCIO

Milano, 15 marzo 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS2”), riunitosi in data odierna e successivamente ad un confronto con la Società di Revisione, ha deliberato alcune modifiche al progetto di bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2018, precedentemente approvato in data 27 febbraio 2019.

In particolare, tali modifiche riguardano la sospensione degli effetti dell’operazione di scissione dalle voci di conto economico, relativamente al periodo intervenuto da inizio anno e fino alla data di scissione stessa ferma restando la loro attribuzione a patrimonio netto. In considerazione dellecitate modifiche, il nuovo progetto di bilancio, redatto secondo i principi contabili “Italian GAAP” e in forma abbreviata ai sensi dell’art. 2535-bis, comma 1, del codice civile, riporta una perdita pari ad Euro 535.097. Tale perdita è pertanto di entità inferiore rispetto alla perdita di Euro 752.635 precedentemente evidenziata nel progetto di bilancio già approvato. Il patrimonio netto della società resta invece sostanzialmente invariato.

Si ricorda inoltre che l’Assemblea degli Azionisti si riunirà, in prima convocazione, il giorno 15 aprile 2019 e, occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 16 aprile 2019, anche al fine di approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018.

L’avviso di convocazione dell’Assemblea degli Azionisti e la relativa documentazione saranno pubblicati nei termini e secondo le modalità previste dalla disciplina vigente.

***
Si allegano gli schemi in forma abbreviata di Conto Economico e Stato Patrimoniale.

***

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 17 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA

Milano, 15 marzo 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto, ai sensi dell’art.17 del Regolamento Emittenti AIM Italia, di aver ricevuto in data 14 marzo 2019 dall’azionista GAM (Luxembourg) S.A. comunicazione di riduzione della partecipazione al di sotto della soglia di rilevanza del 5% a seguito di operazioni di vendita eseguite il 13 marzo 2019.

***

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet dellaSocietà (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sonodisponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS 2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

***

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 17 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA

Milano, 13 marzo 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto, ai sensi dell’art.17 del Regolamento Emittenti AIM Italia, di aver ricevuto in data 12 marzo 2019 dall’azionista Kairos Partners SGR S.p.A. comunicazione del superamento, in data 5 marzo 2019, della soglia di rilevanza pari al 5% del capitale sociale di EPS 2.

In particolare, il suddetto azionista dichiara di detenere n. 467.320 azioni, pari al 6,43% del capitale sociale di EPS 2 con diritto di voto.

Azionista Numero di azioni con diritto di voto detenute % sul capitale sociale con diritto di voto
Kairos Partners SGR S.p.A. 467.320 6,43%

 

  * * *

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet della Società (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sono disponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS 2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

* * *

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 17 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA

Milano, 6 marzo 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto, ai sensi dell’art.17 del Regolamento Emittenti AIM Italia, di aver ricevuto in data 6 marzo 2019 dall’azionista Praude Asset Management Limited comunicazione del superamento, in data 5 marzo 2019, della soglia di rilevanza pari al 5% del capitale sociale di EPS 2.

In particolare, il suddetto azionista dichiara di detenere n. 633.517 azioni, pari al 8,71% del capitale sociale di EPS 2 con diritto di voto.

Azionista Numero di azioni con diritto di voto detenute % sul capitale sociale con diritto di voto
Praude Asset Management Limited 633.517 8,71%

In data odierna è stata inoltre ricevuta dall’azionista Nextam Partners SGR S.p.A. comunicazione di riduzione della partecipazione al di sotto della soglia di rilevanza del 5% a seguito di operazioni di vendita eseguite tra il 4 e il 5 marzo 2019.

  * * *

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet della Società (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sono disponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS 2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

* * *

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI EPS 2 APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2018

Milano, 27 febbraio 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”), riunitosi in data odierna, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2018, redatto secondo i principi contabili “Italian GAAP” e in forma abbreviata ai sensi dell’art. 2535-bis, comma 1, del codice civile, che riporta una perdita pari a Euro 752.635, un Patrimonio Netto pari a Euro 73.826.823 e una Liquidità Netta pari a Euro 73.788.021.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre preso atto delle dimissioni del sindaco effettivo Avvocato Paolo Basile, motivate da ragioni di incompatibilità con altre cariche. Ai sensi dell’art. 2401 del codice civile, il sindaco supplente Dottor Donato Varani è subentrato alla carica di sindaco effettivo a far data dal 29 gennaio 2019. La convocanda Assemblea degli Azionisti sarà chiamata a deliberare in merito alla conferma del Dottor Varani, nonché all’integrazione del Collegio Sindacale.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di convocare l’Assemblea degli Azionisti, in prima convocazione, il giorno 15 aprile 2019 e, occorrendo, in seconda convocazione, il giorno 16 aprile 2019, anche al fine di approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018.

L’avviso di convocazione dell’Assemblea degli Azionisti e la relativa documentazione saranno pubblicati nei termini e secondo le modalità previste dalla disciplina vigente.

* * *

Si allegano gli schemi in forma abbreviata di Conto Economico e Stato Patrimoniale, i quali riportano dati per i quali la Società di revisione non ha ancora completato le procedure di verifica.

* * *

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. PUBBLICA IL CALENDARIO EVENTI SOCIETARI 2019

Milano, 17 gennaio 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS2”) rende noto ai sensi dell’art. 17 del Regolamento Emittenti AIM Italia il seguente calendario degli eventi societari per l’anno 2019:

Data Evento
27 febbraio 2019 Consiglio di Amministrazione

Approvazione progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018

15 aprile 2019 Assemblea degli Azionisti (prima convocazione)

Approvazione bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018

 

16 aprile 2019 Assemblea degli Azionisti (seconda convocazione)

Approvazione bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018

 

23 luglio 2019 Consiglio di Amministrazione

Approvazione relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019

Eventuali variazioni alle date sopra riportate saranno comunicate tempestivamente.

* * *

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ART. 17 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA

Milano, 14 gennaio 2019 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”) rende noto, ai sensi dell’art.17 del Regolamento Emittenti AIM Italia, di aver ricevuto in data 11 gennaio 2019 dall’azionista GAM (Luxembourg) S.A. comunicazione del superamento, in data 9 gennaio 2019, della soglia di rilevanza pari al 5% del capitale sociale di EPS 2.

In particolare, il suddetto azionista dichiara di detenere n. 364.356 azioni, pari al 5,01% del capitale sociale di EPS 2 con diritto di voto.

Azionista Numero di azioni con diritto di voto detenute % sul capitale sociale con diritto di voto
GAM (Luxembourg) S.A. 364.356 5,01%

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet della Società (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sono disponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS 2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

* * *

 

AVVISO DI PUBBLICAZIONE DELLA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2018

Milano, 27 settembre 2018 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”), società quotata sul mercato AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale (“AIM Italia”), organizzato e gestito da Borsa Italiana, rende noto che la Relazione Finanziaria Semestrale della Società al 30 giugno 2018, approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 25 settembre 2018, è a disposizione del pubblico presso la sede sociale in Milano, via Filippo Turati n. 9, nonché sul sito www.epspac2.it nella sezione Investor Relations – Relazioni finanziarie.

* * *

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI EPS 2 APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2018

Milano, 25 settembre 2018 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS 2”), società quotata sul mercato AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale (“AIM Italia”), organizzato e gestito da Borsa Italiana, rende noto che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data 25 settembre 2018, ha esaminato ed approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018, redatta in conformità ai principi contabili italiani e in forma abbreviata ai sensi dell’art. 2435-bis, comma 1, del codice civile.

Trattandosi del primo resoconto intermedio dalla data di costituzione della società (12 gennaio 2018), non è possibile effettuare una comparazione con il primo semestre 2017. Inoltre, i dati contabili si riferiscono a un periodo inferiore ai 6 mesi.

La relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018 evidenzia una perdita pari a Euro 443.944, un Patrimonio Netto pari a Euro 74.135.513 e una Liquidità Netta pari a Euro 74.457.193.

Durante il periodo di riferimento la Società ha avviato la propria operatività finalizzata alla ricerca di una società target con la quale realizzare l’operazione di business combination, proseguendo l’attività di selezione con l’obiettivo di poter cogliere le migliori opportunità di investimento presenti sul mercato.

La relazione finanziaria semestrale della Società relativa al semestre chiuso al 30 giugno 2018 sarà messa a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dal Regolamento Emittenti AIM Italia e sarà disponibile sul sito internet della Società, www.epspac2.it, sezione Investor Relations – Relazioni finanziarie.

* * *

Si allegano gli schemi in forma abbreviata di Conto Economico e Stato Patrimoniale, non sottoposti a verifica da parte della società di revisione.

* * *

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. PUBBLICA IL CALENDARIO EVENTI SOCIETARI 2018

Milano, 1 giugno 2018 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.p.A. (“EPS2”) rende noto ai sensi dell’art. 17 del Regolamento Emittenti AIM Italia il seguente calendario degli eventi societari per l’anno 2018:

Data Evento
25 settembre 2018 Consiglio di Amministrazione

Approvazione relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018

Eventuali variazioni alle date sopra riportate saranno comunicate tempestivamente.

* * *

Ulteriori informazioni:

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A.

EPS2 nasce dalla scissione parziale e proporzionale di EPS EQUITA PEP SPAC S.P.A. (“EPS”). EPS è la prima iniziativa congiunta della Joint Venture paritetica tra Equita Group S.p.A. (“Equita”) e Private Equity Partners S.p.A. (“PEP”), denominata “Equita PEP Holding Srl”, nata con l’obiettivo di sviluppare progetti nel settore del private capital. Quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana dal 10 maggio 2018, EPS2 si caratterizza per essere promossa da due investitori istituzionali di comprovata esperienza e focalizza la propria attività di investimento verso società italiane di medie dimensioni, perseguendo una logica industriale nella scelta della propria target, puntando ad imprese da valorizzare e che ambiscono ad aumentare la propria dimensione internazionale. Il duplice obiettivo di EPS2 è quello di offrire un solido investimento per gli investitori istituzionali e l’accesso al mercato dei capitali ad imprese con tangibili opportunità di crescita. EPS2 combina le competenze di Equita e PEP, mettendo a disposizione rispettivamente oltre 40 anni di selezione di investimenti e di advisory nei processi di quotazione sul mercato azionario e circa 30 anni di competenza nell’acquisire, gestire e sviluppare e valorizzare società industriali italiane. EPS2 sarà una SPAC allineata alla best practice di mercato, relativamente ai ritorni per gli investitori, e proporrà forme di remunerazione per i promotori innovative collegate al successo di lungo periodo dell’investimento e all’apprezzamento del titolo.  Il Consiglio di Amministrazione di EPS è composto da: Fabio Sattin (Presidente), Stefano Lustig (Vice Presidente), Giovanni Campolo e Rossano Rufini (Amministratori Delegati) e, come amministratori indipendenti, il Professor Stefano Caselli, il Professor Fabio Buttignon e la Dottoressa Paola Giannotti De Ponti. Il Professor Filippo Annunziata è Presidente del collegio sindacale.

  * * *

Il presente comunicato stampa non è per pubblicazione o distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Il presente comunicato stampa non è un’offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Gli strumenti finanziari ai quali si fa riferimento nel presente comunicato non sono stati, e non saranno, registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, come modificato, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America, salvo che nel rispetto di un’esenzione che risulti applicabile. Non si sta effettuando alcuna offerta pubblica di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America o in altre giurisdizioni.

 

Contatti per la stampa:
Spriano Communication&Partners
Lorenza Spriano e Matteo Russo
Tel.02/83635698
Mob. 347/9834881
lspriano@sprianocommunication.com
mrusso@sprianocommunication.com
www.sprianocommunication.com

COMUNICAZIONE SUL CAMBIAMENTO DI PARTECIPAZIONE DETENUTA DAGLI AZIONISTI SIGNIFICATIVI

Milano, 24 maggio 2018 – EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A. (“EPS2”) rende noto che a seguito dell’efficacia della scissione parziale e proporzionale di EPS Equita PEP SPAC S.p.A. (“EPS”) a favore di EPS2 in data 10 maggio 2018, l’azionista Nextam Partners SGR S.p.A. (“Nextam”) e l’azionista Amundi SGR (“Amundi”), già azionisti di EPS, hanno comunicato a EPS2 le percentuali di partecipazione rispettivamente detenute in EPS2.

In particolare, Nextam dichiara di detenere alla data del 15 maggio 2018 n. 660.223 azioni ordinarie con diritto di voto, pari al 9,1% del capitale sociale di EPS2. Amundi dichiara di detenere alla data del 22 maggio 2018 n. 427.445 azioni ordinarie con diritto di voto, pari al 5,9% del capitale sociale di EPS2.

Azionista Numero di azioni con diritto di voto detenute % sul capitale sociale con diritto di voto
Nextam Partners SGR S.p.A. 660.223 9,1%
Amundi SGR 427.445 5,9%

Si comunica che, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia, sul sito internet della Società (www.epspac2.it / Sezione “Investor Relations – Capitale Sociale e Azionariato”) sono disponibili informazioni in merito agli azionisti di EPS2 che detengono una partecipazione superiore al 5% del capitale sociale con diritto di voto.

* * *

Ulteriori informazioni:

EPS EQUITA PEP SPAC 2 S.P.A.

EPS2 nasce dalla scissione parziale e proporzionale di EPS EQUITA PEP SPAC S.P.A. (“EPS”). EPS è la prima iniziativa congiunta della Joint Venture paritetica tra Equita Group S.p.A. (“Equita”) e Private Equity Partners S.p.A. (“PEP”), denominata “Equita PEP Holding Srl”, nata con l’obiettivo di sviluppare progetti nel settore del private capital. Quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana dal 10 maggio 2018, EPS2 si caratterizza per essere promossa da due investitori istituzionali di comprovata esperienza e focalizza la propria attività di investimento verso società italiane di medie dimensioni, perseguendo una logica industriale nella scelta della propria target, puntando ad imprese da valorizzare e che ambiscono ad aumentare la propria dimensione internazionale. Il duplice obiettivo di EPS2 è quello di offrire un solido investimento per gli investitori istituzionali e l’accesso al mercato dei capitali ad imprese con tangibili opportunità di crescita. EPS2 combina le competenze di Equita e PEP, mettendo a disposizione rispettivamente oltre 40 anni di selezione di investimenti e di advisory nei processi di quotazione sul mercato azionario e circa 30 anni di competenza nell’acquisire, gestire e sviluppare e valorizzare società industriali italiane. EPS2 sarà una SPAC allineata alla best practice di mercato, relativamente ai ritorni per gli investitori, e proporrà forme di remunerazione per i promotori innovative collegate al successo di lungo periodo dell’investimento e all’apprezzamento del titolo.  Il Consiglio di Amministrazione di EPS è composto da: Fabio Sattin (Presidente), Stefano Lustig (Vice Presidente), Giovanni Campolo e Rossano Rufini (Amministratori Delegati) e, come amministratori indipendenti, il Professor Stefano Caselli, il Professor Fabio Buttignon e la Dottoressa Paola Giannotti De Ponti. Il Professor Filippo Annunziata è Presidente del collegio sindacale.

 

* * *

Il presente comunicato stampa non è per pubblicazione o distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Il presente comunicato stampa non è un’offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Gli strumenti finanziari ai quali si fa riferimento nel presente comunicato non sono stati, e non saranno, registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, come modificato, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America, salvo che nel rispetto di un’esenzione che risulti applicabile. Non si sta effettuando alcuna offerta pubblica di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America o in altre giurisdizioni.

 

Contatti per la stampa:
Spriano Communication&Partners
Lorenza Spriano e Matteo Russo
Tel.02/83635698
Mob. 347/9834881
lspriano@sprianocommunication.com
mrusso@sprianocommunication.com
www.sprianocommunication.com